vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Vialfrè appartiene a: Regione Piemonte - Città metropolitana di Torino

Ricetto

Nome Descrizione
Indirizzo Via Rollino, 14
Il termine ricetto, derivante dal termine di lingua latina receptum, definisce una struttura fortificata in uso nell’Italia medievale, soprattutto in Italia settentrionale (Piemonte, Lombardia ecc.). Si trattava di un recinto protetto da fossato, scarpata in terra di riporto, mura e/o palizzata di legno, destinato, in prevalenza, alla custodia dei “preziosi” della comunità agricola: prodotti agricoli, bestiame, e strumenti di lavoro. Anche se in misura minore, spesso serviva a fornire una protezione alla popolazione da eventuali nemici esterni.
Fonte: Wikipedia
Anche a Vialfrè, come in altri paesi del Canavese e del Biellese (il più noto e ben conservato è il Ricetto di Candelo) sono ancora visibili antiche testimonianze del vecchio Ricetto. Questo era costruito nel punto più alto del paese, ben difeso da mura in pietra e da un fossato con ponte levatoio. Benchè il fossato sia stato riempito e il ponte non esista più, la zona del paese di fronte all’ingresso del Ricetto è tuttora chiamata dai Vialfredesi “el pont”. Sul lato sud del ricetto si possono vedere i resti delle antiche mura.
Nel ricetto venivano messe al sicuro le granaglie, il vino e altre vettovaglie; in caso di pericolo vi potevano trovare rifugio anche gli abitanti del paese. L’allarme era dato da uomini, di guardia presso le torri, che controllavano il transito di gente armata lungo le vie di comunicazione. Al suono del corno o della campana, la gente fuggiva dalle campagne e si rifugiava nel ricetto.